I valori dell'arcignita'

Categoria: NEWS
Pubblicato Lunedì, 13 Maggio 2013 17:50
Scritto da Manuel Cecchinelli
Visite: 1646

Durante l’utima assemblea sociale, si è discusso – e’ vero – del bilancio della Marcia della Mimosa, dell’organizzazione del prossimo  Trail di Settembre, di borse e abbigliamento sociale e di altre cose di ordine pratico . Ma – credo – che alla fine il tema piu’ interessante sia  stato quello dell’unita’ del gruppo e dello spirito di solidarieta’ che ci ha sempre contraddistinto. Mi spiego meglio.

Divisioni, incomprensioni personali, fratture, opinioni e differenze di vedute  esistono in ogni gruppo, in ogni societa’ sportiva, nella vita politica, nel lavoro, nei partiti , nella Chiesa e nelle istituzioni.  Anche nel nostro Gruppo Sportivo esiste  una dialettica fra i soci che e’ sale e vita della societa’: vi sono menti pensanti e spirito critico che aiutano a crescere e a confrontarci. Per migliorare, per migliorarci.  Tuttavia cio’ che non deve venire mai meno nei rapporti tra le persone  e’ il rispetto reciproco e la consapevolezza che tutte le idee hanno diritto di cittadinanza se non offendono gli altri. Se cio’ accade, significa che non si e’ capito fino in fondo il significato di essere Arcigni: uomini di sport, leali con gli altri e con se stessi e fieri della maglia giallonera. 

 

Se si parte dal presupposto che tutti sono volontari e che soprattutto i dirigenti dedicano in modo disinteressato parte del loro tempo per il bene della societa’, si devono tollerare anche sbagli ed errori involontari da parte di chiunque senza vederci malizia o secondi fini. Ove mai emergessero queste criticita’, la societa’ si è dotata di antivirus per tutelare i propri valori fondanti e i propri principi.

Al termine dell’assemble la cosa piu’ bella l’ha detta Bruno Mencarelli, un atleta che insieme ad un bel gruppo di Arcigni, ha partecipato all’Abbots Way: “Se ho percorso 125 chilometri devo solo ringraziare i miei compagni e chi mi ha aiutato in questa impresa. Senza di loro non ce l’avrei fatta!” No, no questo non e’ buonismo bensì la consapevolezza che senza lo spirito arcigno e l’aiuto reciproco non si va da nessuna parte !

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione "Informativa Cookie"