logotype

A.S.D. Golfo Dei Poeti Benvenuti!

NON C’E’ DUE SENZA 3

Prequel:Tutto pronto e via..Questa volta partendo di sabato per evitare l’alzataccia delle 4 la domenica mattina il sottoscritto arcigno si è organizzato per tempo (prenotando una stanzetta in un beb nella bellissima città toscana) per vivere al meglio l’attesa della mezza di pisa organizzata anche dal mio amicone (nonché compagno di classe) Micheluzzo (l’autore del libro Diario di un folle), che sicuramente rivedrò il giorno di gara. Beh ad essere sincero a sta gara ci terrei a far bene sia per confermare l’attuale buon stato di forma delle ultime uscite  (2 pb consecutivi in occasione delle ultime mezze di Arenzano e Sestri levante) e sia per quanto sopra. Poi sicuramente saremo in tanti arcigni ad esser presenti e cmq alla fine l’importante è divertirsi insieme con i 1500 atleti competitivi. Arrivato nel pomeriggio presto a Pisa, tempo dedicato al ritiro del pettorale nell’orto botanico dell’università toscana, con pacco gara composto da maglia tecnica e prodotto Cetilar, ma soprattutto a visitarlo (quanto è bello e ricco) e a fare il turista a zonzo per Pisa (Chiesa della Spina-Lungarni-Chiesa di S.Nicola-p.zza Cavalieri e l’immancabile p.zza dei Miracoli) prima di cenare e rientrare presto alla base.

Ci siamo. Il gran giorno è arrivato.

Spalmato di tutto punto con prodotto per articolazioni cetilar e crema antisfregamento dermovitamina e già vestito mi appropinquo nei pressi della partenza, situata all’esterno di piazza del duomo (lato via contessa matilde) anche con discreto ritardo, a quasi mezzora dal via. Salutati gli altri arcigni e fatto un fugace riscaldamento ecco che il testimonial di turno l’attore Carlo Verdone ricordando la missione della corsa (nata 11 anni fa per sensibilizzare alla donazione degli organi e dei tessuti) presenziava al via della categoria spingitori e subito dopo prendeva il via la mezza alle 9 in punto. Inizio in rettilineo verso il parco di S. Rossore. Giornata ideale per correre (parzialmente nuvoloso, temperatura fresca). Per quanti siamo i primi 3km restiamo imbottigliati con Andrea nelle retrovie…Verso il 4° km superiamo i palloncini dell’ 1:50 e subito dopo inizio un po’ a forzare, complice la discreta forma e il fondo ben curato dell’asfalto dell’ampio parco (che polmone verde per la città, che aria pura!). Di ritorno verso il centro di Pisa sui 13km supero i palloncini dell’ 1:45 e nella mia testa già vedevo quelli dell’1:40, magari da ritrovare vicino all’arrivo. In realtà quelli non l’ho proprio visti. Anzi arrivati in città percorrendo i lungarni e i 4 ponti iniziavo a risentire la stanchezza verso il 19° km, perdendo qualcosa (ad intuito dai continui sorpassi). Ma va bene lo stesso. Soprattutto aver rivisto Micheluzzo. Conclusa la gara in 1:43:12 di real time (mio nuovo PB), come anche hanno fatto Carmine, Federico e Andrea (se ricordo tutti). Ottimo anche il 25° posto assoluto di Giacomo che contro ha il pazzesco tempo fatto in occasione della sua prima mezza a Carrara.

E’ la volta di salutare tutti quanti e ritornare a far la doccia al beb, prima di lasciare la camera.

Sequel: in realtà questa ultima fase (vivere per il pomeriggio ancora Pisa, sempre piena di turisti) è volata velocemente, consumando un fugace pasto e,  vista la stanchezza accumulata, dirigendomi alla stazione per riprendere il solito FB direzione genova abbozzando il presente resoconto, che provvederò a trasmettere in serata. Ma con la testa già a Lucca….

Forza arcigni.

Donato basta

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

2017  A.S.D. Golfo Dei Poeti  By Simone Covre - Theme By Globbers 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione "Informativa Cookie"