logotype

A.S.D. Golfo Dei Poeti Benvenuti!

AYRTON

Ciao a tutti amici Arcigni!

La gara alla quale ho partecipato Domenica scorsa, non e' stata una gara qualunque: ho partecipato alla prima edizione, della Mezza Maratona d'Italia all'Autodromo Enzo e Dino Ferrari d'Imola, circuito di Formula 1, dove in maniera tragica mori' uno dei piu' grandi piloti della F1: Ayrton Senna, ed il brano a lui dedicato da Lucio Dalla, da' il titolo al resoconto musicale di questa settimana. Devo dire che nonostante abbia partecipato a numerose Mezze Maratone, quella d'Imola nel circuito, aveva un fascino particolarissimo, poiche' fortemente voluta, da Giorgio Calcaterra, che ormai credo di poter definire mio amico, visto che ormai ci s'incontra spesso in gara, ed e' sempre molto disponibile con chiunque gli chieda un'autografo, oppure una foto insieme a lui, ed io accompagnato dall'amica runner di Livorno: Germana Cannone per dividere le spese di carburante per la trasferta, abbiamo avuto l'immenso piacere d'incontrare: Re Giorgio; come dicevo prima, questa Mezza Maratona, dava la possibilita' di correre li, dove un tempo sfrecciavano i motori della F1; e a questa prima edizione della gara, hanno preso parte oltre 2000 runners, provenienti da ogni parte del Mondo, ed il via della gara assomigliava molto a quello di una gara di F1, con il gruppo dei top runners, nelle prime posizioni quasi come se avessero ottenuto la Pole Position;

Imola e' uno dei pochi circuiti al mondo che si corre in senso antiorario, e con un vento impetuoso che ieri soffiava su Imola, non era molto facile correre li, e pensare che io ero quasi convinto che si trattasse, di una gara totalmente pianeggiante mi sono dovuto ricredere ben presto, per completare la distanza della Mezza Maratona, si dovevano completare 4 giri del percorso di gara, con passaggi nelle chicane, salite e discese, con un passaggio alla curva del Tamburello, quella dell' incidente mortale d'Ayrton Senna, con numerosi fiori, striscioni, e foto del campione brasiliano, a dimostrare che il suo mito, e' ancora vivo nella memoria dei fans; per poi arrivare sul lunghissimo rettilineo d'arrivo, dove gli atleti proprio come le F1, potevano esprimere tutto il loro potenziale al massimo, e poco dopo aver completato il primo giro, vedo il gruppo dei primi tre, con Giorgio che mi doppia, ma andavano veramente fortissimo, infatti Giorgio chiudera' la gara in 1h e 15 min; ed io comunque nonostante le difficolta' della gara, proseguo alla mia andatura, e le emozioni di correre in un circuito di F1 erano veramente tante, anche se non era la prima volta che andavo ad Imola, poiche' tanti anni fa, venni con dei miei amici ad assistere al concerto di Vasco Rossi, all'Heineken Jammin Festival, ed i ricordi di quella serata mi tornavano in mente, ed intanto completavo i giri restanti del percorso, che ormai avevo iniziato a conoscere, e nell'ultimo rettilineo finale davo tutte le energie che avevo, e al traguardo c'era proprio Giorgio Calcaterra, che m'abbracciava e mi metteva al collo la medaglia di finisher, raccomandandomi di salutare tutti gli Arcigni, concludendo una mezza non facile, ma dalle emozioni incredibili, un saluto a tutti da Andrea Giumelli.

Commenti   

 
0 #1 Sharyl 2017-11-18 06:30
First time paying simply 5 bucks. Need to know more?


My blog final fantasy xv a new empire
hack: https://www.npmjs.com/package/finalfantasyxvhacknosurvey
Citazione
 
2017  A.S.D. Golfo Dei Poeti  By Simone Covre - Theme By Globbers 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione "Informativa Cookie"