logotype

A.S.D. Golfo Dei Poeti Benvenuti!

CUORE E VENTO

Ciao a tutti amici Arcigni!

Questo week end appena trascorso, mi ha portato per la prima volta in trasferta in Sardegna, nel proprio capuoluogo: a Cagliari, gara fortemente voluta da me, in quanto desideroso sin da piccolo di visitare quest'isola, e quale occasione migliore di andarci in concomitanza di una mezza maratona?Il tempo meteorologico, pero' non era proprio quello che mi sarei immaginato, con un vento forte, e un clima non troppo mite, che pero' non mi ha fermato perche' ci ho messo veramente il cuore, e la canzone che da il titolo al mio resoconto musicale di questa settimana e': Cuore e Vento, cantata dai Moda' e dal gruppo sardo dei Tazenda. Partito venerdi alle 5 da casa, per prendere il treno per Pisa, e quindi aeroporto, devo ammettere che la tensione era alta, perche' comunque andare via da solo, ti porta ad avere dei pensieri, in una citta' che non conosci etc, ma una volta arrivato in aereoporto a Cagliari, un monovolume navetta dell'albergo mi viene a prendere con un cartello con una bella scritta: Giumelli e allora inizio a tranquillizzarmi ed inizia a prendere forma un sorriso tipo fetta di cocomero in faccia, e una volta arrivato in albergo, dopo una doccia, inizio a dormire fino all'ora di cena, dedicando il primo giorno in Sardegna al riposo; il giorno dopo: sveglia alle 9 con tranquillita', colazione con molta calma; e abbigliamento sportivo, in quanto avevo deciso di andare a prendere il pettorale correndo si, ma con un ritmo blando, perche' oltre alla trasferta da runner, era una trasferta sopratutto da turista, e vedevo qualcosa da fotografare, mi sarei fermato immediatamente, e una volta ritirato il pettorale, mi sono recato al Castello di San Michele, passando da via Carlo Felice, dove soggiornavo io, anche perche' era in parte il percorso della Mezza di Cagliari, e concentravo gli sforzi, in quel tratto di leggera salita, preparando le gambe per il giorno dopo, e terminato il mio allenamento, cena leggera e subito a letto.

Al mattino appena svegliati mi attendeva un tempo piuttosto freddo con un vento fastidioso, e per coprirmi il viso, ho indossato la bandana con i quattro mori, simbolo della Sardegna, che preventivamente mi ero fatto comprare dall'arcigno sardo: Gianni Meaggia, che ringrazio; partenza alle 10, al via anche la top runner ligure: Emma Quaglia, che giungera' 17 assoluta, e prima donna in gara; io parto molto bene, con l'eccitazione della gara al massimo, forse quasi troppo forte, con il mio solito trucco, nelle trasferte lontane(mi autoconvinco di dover partire subito dopo la partenza) e arrivo al decimo chilometrico, con un ottimo passo senza tribolare, saltando completamente i ristori, complice il vento forte, ma stavo veramente facendo una gara con testa, cuore ma sopratutto le gambe, che stavano bene, ed il riposo, con un allenamento dolce, mi aveva giovato, stavo avendo un calo intorno al 15 chilometro, poiche' l'ultima mezza era di oltre 20 giorni prima a Livorno, ma arrivati sul Poetto, ossia il tratto sul lungomare di Cagliari lungo 4 Km, (con numerose rock band tribute presenti, infatti la mezza di Cagliari, ha ideato un concorso dove si poteva votare la migliore a fine gara), mi ha donato nuova linfa, arrivando al traguardo, con una buona velocita' in stato di grazia, terminando la gara, con un urlo liberatorio, scacciando la tensione di questo week end, e con al collo, la bellissima medaglia della mezza di Cagliari, la 21' mezza maratona in un anno solare, nuovo record societario, che non voglio migliorare, perche' credo sia piu' bello festeggiarlo con Simone, distante da me, soltanto una gara, e dando la possibilita' a lui di farmi raggiungere, in queste ultime gare del 2017, lo sport e' bello anche per quello, sopratutto per la lealta' e l'amicizia che ha avuto nei miei confronti in questa competizione. Al ritorno sull' aereo che da Cagliari mi ha riportato a Pisa, ho tenuto in bella vista la medaglia, conquistata con il cuore, contro il vento che soffiava forte contro di me in gara. E' stata una bellissima esperienza per me la prima volta in Sardegna e spero di replicarla presto.

Un saluto a tutti da Andrea Giumelli.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

2017  A.S.D. Golfo Dei Poeti  By Simone Covre - Theme By Globbers 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione "Informativa Cookie"