logotype

A.S.D. Golfo Dei Poeti Benvenuti!

MARATONINA DELLA BEFANA / KHALID E CARMINE COPPOLA SFRECCIANO ALLE CASCINE

FIRENZE. Riprendere a gareggiare dopo la pausa natalizia, non è mai semplice, anzi tutt'altro. In primis  perchè non si è ancora recuperato il peso forma ( troppi pandori , panettoni e schifezze varie)  in secondo luogo a causa di  una sorta di odiosa indolenza che ti prende quando devi mettere la sveglia alle 6 per alzarti e salire in macchina  mentre il fisico ti urla vendetta: meglio sarebbe starsene a letto e riposare ancora un pò....

Poi però prevale quella droga che si chiama voglia irrefrenabile di correre e lo spirito competitivo insito in te ti suona la carica : "Orsù  vecchia quercia... giù dalle brande....siccome  devi ricominciare, tanto vale che prepari il borsone e che ti rimetti in pista  con il sacro fuoco che ti riaccende i muscoli e che ti fa stare bene. "

Le endorfine (graziedi esistere !) svolgono alla perfezione il loro lavoro e quindi poi la sensazione di benessere ti ricompensa delle maledette levatacce "fiorentine". Forza e coraggio, svegliati e  canotta giallonera.....

Quindi , rebus sic stantibus, gli Arcigni KHALID, CARMINE COPPOLA, RICCARDO ROMANO, ANDREA BENACCI, TIZIANO BORRINI, ed il vostro cronista hanno sfidato il sonno.......e non si sono fatti mancare la "Maratonina della Befana" : una gara che si svolge a Firenze dalla bellezza di 44 anni ( è addirittura una corsa più anziana della Firenze Marathon): sono 14 bellissimi chilometri tirati con partenza dal quartiere Isolotto ( l'organizzazione è dell'omonima ASD) , passaggio sul ponte indiano sull'Arno e giro del Parco delle Cascine con ritorno al quartiere Isolotto.

Quasi 1000  i partecipanti  a questa edizione tra competitivi e non che hanno "rotto il ghiaccio" iniziando la stagione agonistica 2018 all'insegna della vecchia Signora con scopa e carbone !!!. Tra l'altro un runner un pò attempato di Firenze mi ha confermato che tra i podisti fiorentini ( superstiziosi come tutti gli sportivi me compreso) vi è la ferma convinzione che saltare questo appuntamento agonistico porti jella assoluta  e quindi immaginatevi voi  la massiccia presenza di ogni tipo di fauna agonistica: dal giovane all'anziano, dal palestrato tirato a lucido al bradipo della domenica, dalle avvenenti runners in mise appariscente alle mature decadenti, .....nessuno voleva mancare. Chi se la pesca peste lo colga!  E via....con il buon Fulvio Massini a dirigere le danze.......

DOMINIO MAROCCHINO E KHALID TRA LA TOP TEN

Il tempo mite (13 gradi e zero pioggia) ha reso la gara più veloce e piacevole per tutti nonostante un cielo lattiginoso e con nubi minacciose.  Alla fine ha vinto il favoritissimo Jilali Jamali (vince sempre lui!!!) del Parco Apuane che ha chiuso con il tempo di 45:14 davanti ai connazionali Midar Hicham e Mohamed El Ouardi. Un tripudio per gli atleti nordafricani che hanno fatto corsa a se.  Tra le donne ha invece  sbancato Marta Bernardi (Le Panche) con il tempo di 51:19.

Tra gli Arcigni Bravissimo Khalid che, reduce dall'infortunio all'anca,  ha conquistato un prestigioso e validissimo decimo posto ( settimo di categoria) con il tempo di 47:51: "Di più non potevo fare - ha commentato raggiante  la Freccia di Agadir - e comunque mi sono divertito molto e ho finito  in progressione recuperando una posizione".

  Da lodare poi  la prestazione di un altro arcigno che si è distinto per la sua corsa efficace e la sua combattività: Carmine Coppola ha fermato il cronometro su tempo di 53:24 dando segnali molto positivi per il prosieguo della stagione: "Non sono certo al top ma ho fatto una buona gara" ha detto Carmine.

Di Carmine Coppola sentiremo parlare anche quest'anno perchè e' un atleta tosto, un vero arcigno che si impegna molto e nulla lascia al caso: per il Golfo dei Poeti un grande acquisto.

Buona anche la prova degli  Arcigni Riccardo Romano ed Andrea Benacci, mentre Tiziano Borrini, alle prese con i postumi di un infortunio, ha optato per la non competitiva di 5 chilometri dove ha tirato veramente forte (Tiziano guarisci presto per favore !!!)

Ma sentiamo Andrea Benacci. Il  nostro "Tabarisch"  ( parola che significa "compagno" in lingua  cirillica  perchè Andrea è un appassionato della civiltà e della  letteratura russa) si è detto soddisfatto : "Bella gara e assai partecipata , mi è piaciuta molto e sono contento delle mia prestazione anche se non sono al top".

Anche Riccardo Romano ( che ha tagliato il prestigioso traguardo dei 1000 chilometri di gare in canotta arcigna) si è divertito molto: "E' una gara importante e prestigiosa che , nonostante la mia condizione atletica precaria, ho onorato sino alla fine. Sotto questo aspetto il risultato di Khalid, visto lo spessore dei partecipanti, va ulteriormente evidenziato. Il tempo poi è stato clemente visto che di solito o prendiamo la pioggia o un freddo cane. Quindi una trasferta assai divertente e piacevole".

Vi lascio ora alla Vecchia con la Scopa !!!

 

Bene Arcigni Buona Befana a tutti !!!

Manuel Cecchinelli

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

2018  A.S.D. Golfo Dei Poeti  By Simone Covre - Theme By Globbers 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione "Informativa Cookie"