MARCIA DEL FAVARO / GRANDE SUCCESSO DI PARTECIPAZIONE

Categoria: Resoconti
Pubblicato Martedì, 16 Gennaio 2018 20:48
Scritto da Manuel Cecchinelli
Visite: 438

MARCIA DEL FAVARO / GRANDE SUCCESSO DI PARTECIPAZIONE/ PREMIATI GLI ARCIGNI

La Spezia. La Marcia dell'Atletica Favaro è diventato un appuntamento irrinunciabile per tantissimi podisti amatori della provincia e non e per gli appassionati camminatori della domenica: una   classica  manifestazione non competitiva di Gennaio che funge anche da stuzzicante antipasto al succulento calendario  della stagione agonistica che sta ormai entrando nel vivo. C'è quindi chi la utilizza per un utilissimo allenamento , chi invece propende per viverla come un bel modo per stare insieme a colleghi ed amici  e, chi , ovviamente per coniugare entrambe le cose. Se a ciò si aggiunge  la calorosa ospitalità dell'Atletica Favaro che ha ideato e migliorato nel tempo questa corsa, la bellezza del percorso , l'efficienza dei volontari e la ricchezza del ristoro finale si capisce che partecipare a questo evento podistico  è un autentico piacere. Provare per credere ! Complimenti quindi al presidente dell'Atletica Favaro Roberto Scordamaglia ed al suo staff per l'organizzazione esemplare della marcia che anche quest'anno ha richiamato presso la sede dell'Arci Favaro ( ove era posto la partenza) centinaia di atleti e marciatori. Assai suggestivo il tracciato :un anello di 14 km ( ma c'era anche quello breve da 7 km ) misto asfalto e sterrato  che, partendo dalla sede della società,saliva sino a San Venerio,

per poi toccare l'abitato di Vezzano Ligure e fare ritorno alla storica casa dell'Arci Favaro: un intelligente e salubre  modo per  scoprire ovvero riscoprire il territorio collinare spezzino percorrendo strade asfaltate  provinciali ma anche sentieri e vecchie mulattiere di cui molti cittadini ignorano l'esistenza. Grazie alla bella giornata di sole, si poteva apprezzare, da San Venerio , lo struggente panorama del Golfo dei Poeti, mentre da Vezzano Ligure la bella vista sulla Val di Magra sino ad abbracciare le Alpi Apuante e l'Appennino Tosco Emiliano con le vette innevate: un'esperienza da vivere a polmoni aperti e con lo sguardo rapito dallo stupore. Perchè la Natura sa sempre come stupirci. Con gli amici Arcigni Andrea Benacci, Francesco Campochiaro, Riccardo Romano, ho affrontato questa bella marcia sudando ma anche chiaccherando di cose utili e futili che è poi il vero piacere del marciatore ed il motivo per cui correre insieme ti aiuta a sopportare meglio le difficoltà della salita e di un dislivello comunque da non sottovalutare. E' stato comunque bello rivedere tanti podisti e compagni del Corrilunigiana  come Francesco Menghini, Chiara Santini, Davide Pruno, Davide D'Amanzo, Michela Baldini, Mario Paglionico, Michela Baldini, Gigi Lorgna e tanti altri con i quali gli Arcigni dovranno comunque confrontarsi durante l'arco della stagione. Come è stato bello ricevere dalle mani  del  presidente Roberto Scordamaglia il premio come terza società maggiormente rappresentata.

L'appuntamento è ora fissato per il prossimo anno, edizione 2019.

Manuel Cecchinelli

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione "Informativa Cookie"