logotype

A.S.D. Golfo Dei Poeti Benvenuti!

STAGIONE II-I NUOVI EPISODI (MARATONINA DEI TURCHI CERIALE-ALBENGA)

Colgo la serata odierna per buttare giù il primo resoconto dell’anno, ascoltando l’album dei successi dei Cranberries, Stars the best 92-02, considerata la luttuosa notizia serale che ha colpito la band (grande voce e grave perdita quella di Dolores), che lascia molto intristiti specialmente i “giovani” della mia età.

La stagione agonistica 2017 è terminata con le gare di dicembre (1/2 maratone di San Miniato e di Pisa), corse con alcuni di Voi arcigni e con gli spingitori della podistica Rossini (vengo anch’io si tu si). Per un neofita delle competizioni (e lo sport in generale) ha rappresentato un entusiasmante e sorprendente cavalcata verso:

  • un benessere generale (una ricarica che sfruttavo poi per l’intera settimana lavorativa) e piccoli cambiamenti nella routine di ogni giorno (anche semplicemente passeggiando senza dover per forza ricorrere alla macchina o vivendo diversamente i fine settimana di corsa);
  • un maggiore spirito di intraprendenza e organizzazione (se non altro anche per rimanere aggiornato su tutto, gare, spostamenti, richieste di passaggi, resoconti, etc) visti alcuni fine settimana lavorativi e altri di rientro a casa (i miei hanno cmq compreso la malattia: li ringrazio!);
  • un sano divertimento che trovava il suo culmine nella competizione di turno la domenica, sia per correre con alcuni “pazzi” di voi, cercando continuamente di alimentare queste nuove amicizie, sia per scoprire nuovi paesaggi (ricorderò per sempre i “contesti” del Corrilunigiana, gare che spero di frequentare quest’anno con più assiduità nonostante, mi pare, tanti impegni non coincidano più con il ns calendario);
  • un miglioramento sportivo sulla base del motto “la fatica non esiste” che mediante un costante allenamento annuale (1700!! km tra allenamenti e corse) mi ha portato ad aumentare il numero dei km fatti in gara (31km a Lucca, dove la fatica l’ho in verità sentita tutta!), a scendere un po’ i tempi delle gare insieme a qualche kg, e a partecipare a tante mezze maratone (11) in diverse regioni tra cui la mia amata Calabria.

Dopo un anno in cui mi ero ripromesso di “correre” “qualche gara” con gli arcigni, in seguito all’entusiasta partecipazione alla consegna premi arcigni dell’anno precedente (stagione 2016), che ricordo ancora vividamente, ebbene si …ce l’ho fatta, nonostante qualche preoccupazione iniziale: oltre 500km con voi, terminando al 9° posto della km tra due pilastri portanti della ns associazione (Daniele e Monica)…sono pienamente soddisfatto. Detto ciò passiamo alla nuova stagione. 

Stacco di 11 gg consecutivi senza correre e qualche mangiata di troppo durante la pausa natalizia, passata in Spezia e Genova a gironzolare con famiglia, ma purtroppo funestata da quanto occorso a uno di noi (grande capitano per quanto descritto da moltissimi di voi), inizio anno con qualche allenamento e voglia di correre, direi, inalterata.

La meta scelta, ritenendomi ancora non pronto per trail impegnativi come quello di Sala Baganza (e quello successivo del Borgo) è ricaduta sulla 22^ edizione della Maratonina dei Turchi in programma sul litorale ligure di ponente a Ceriale-Albenga (SV), molto più comodamente raggiungibile da Genova via treno (1.5h).

La vicinanza a Sanremo si percepisce arrivando sul posto ed incamminandosi dalla stazione di Albenga verso il ritrovo ubicato nella frazione S. Giorgio di Ceriale, con una forte presenza di imprese agricole e vivai (floricoltura).

Qui con altri atleti provenienti dalle province di Cuneo, Milano, Bergamo, oltre Genova e Savona ci ritroviamo in oltre 350 partecipanti tra le varie gare previste: maratonina singola o a staffetta, marcia sui 10km organizzata (bene) dalla Atletica Ceriale.

Giornata nuvolosa, temperatura ottimale (7-8°), con vento debole. Percorso che partendo da San Giorgio di Ceriale sulla S.S. Aurelia per l’occasione temporaneamente chiusa al traffico proseguiva verso la bella cittadina di Alberga, attraversata nel suo centro storico fino alla piazza della Cattedrale (S. Michele Arcangelo) e successivamente lungo la foce del fiume Centa con vista sull’isola di Gallinara; poi tornando indietro sul lungomare per dirigersi verso il paese di Ceriale, fino allo splendido affaccio verso Varigotti e Finale Ligure. Ritorno verso Albenga e successivo rientro verso la palestra Don Pelle, dove terminava la gara.

Corsa per la cronaca vinta dall’atleta dei Maratoneti genovesi Corrado Pronzati (1h12’20’’) e Daniela Vittoria  (1h27’42’’).

Per quanto riguarda il prezzo della gara (25€ negli ultimi giorni) il prezzo lo ritengo nella fascia medio-alta, visto il pacco gara con maglia tecnica, il pasta party e il ristoro finale e, soprattutto, la deludente medaglia di finisher; ma erano comunque tanti i premi per le varie competizioni e categorie.

Alle prossime gare, arcigni (in primis a Viareggio il 21-01 chi non potrà partecipare al Trail del Borgo, valevole per il campionato societario).

Saluti genovesi. Db

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

2018  A.S.D. Golfo Dei Poeti  By Simone Covre - Theme By Globbers 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione "Informativa Cookie"