logotype

A.S.D. Golfo Dei Poeti Benvenuti!

LA STRACHIESINA 2019 ED IL NUMERO 17 DI MATTIA DI GAUDIO

Chiesina Uzzanese (PT). Andare a correre in Toscana è sempre un piacere ma farlo con tre atleti "arcigni" come Andrea Benacci, Mattia Di Gaudio ed Alessio Cortili (anche se  nell'occasione indossava i colori della Galla) è ancora più divertente.

Ma procediamo con ordine.Levataccia d'ordinanza e partenza dal Decathlon alle 06.30, si arriva con buon anticipo nella ridente frazione di Uzzano che, da dodici anni ,ospita appunta la "Strachiesina": una  bellissima manifestazione podistica organizzata dal GP Massa e Cozzile in collaborazione con l'amministrazione locale e il cui ricavato viene devoluto in beneficenza alla Onlus Fondazione Annalise Galligani (ospedale pediatrico Meyer di Firenze).

Una gara veloce di 10,500 Km che si svolge per circa metà percorso su asfalto e per l'altra metà lungo l'argine del fiume Pescia con un tracciato tortuoso e qualche salitella che serve per cambiare il ritmo e magari scrollarsi di dosso qualche avversario.

Appena arrivati ci presentiamo al tavolo iscrizioni dove ci vengono assegnati i pettorali. Ma - udite udite - quando torniamo alla macchina per cambiarci sentiamo Mattia Di Gaudio lamentarsi " No....non ci voleva....non è possibile...ma che caspita--" Che diavolo ti è successo Mattia? " Mi hanno assegnato il pettorale 17...porca miseria...io sono superstizioso...e francamente mi scoccia assai partire con il 17".

Dovete sapere che il simpaticissimo Mattia Di Gaudio è  napoletano nonchè tifoso del Napoli e - corna e  triscornia - questo 17 non ci voleva proprio !

"Ma Mattia che t'importa ? Per di più  adesso è un casino anche andarlo a cambiare e poi chi se lo ciuccia ora  il 17 ? Ma parti e vai tranquillo...e stai sereno".

Qualcuno si è toccato gli zebedei........!!!

"Io a certe cose ci tengo !!!!"dice scherzando il buon Mattia che però ha il dono delle persone intelligenti ovvero l'autoironia : " In ufficio Martedì e Venerdì non si fanno certe pratiche e quando vedo un gatto nero per la strada mi fermo e lo lascio passare...come è successo a Casola". In effetti i gatti neri di Casola sono i veri padroni del paese.....

 

Comunque la partenza, tra un 17 e l'altro e qualche gesto apotropaico, viene data regolarmente alle 08.30..

Mattia parte tranquillo e , vedendomi un pò attardato, decide di aspettarmi e di tirarmi per tutta la gara e di questo gliene sono infinitamente  grato ( se avesse corso con il suo passo avrebbe potuto rifilarmi almeno 5 minuti) anche perchè correre insieme ad un amico è più divertente.

Chi vi scrive ed il buon Mattia arriviamo al traguardo di Chiesina Uzzanese praticamente insieme e , alla faccia del 17, anche con un tempo discreto.

Dopo la corsa ci attende un ottimo ristoro con insalata di riso, porchetta ed anguria ed un simpatico ed utile  pacco-gara costituito da uno zainetto ed un telo da mare.

E gli altri due compagni ?

Ottima la prova di "Rambo" Andrea Benacci che si è fatto immortalare con un cappello di paglia che ricordava Stallone travestito  Vietkong....

Ma soprattutto strepitosa la prova di Alessio Cortili che  ( indovinate un po' ) è arrivato a prendere il premio numero 17 ( diciassettesimo di categoria)....

Insomma il 17 non ha portato bene......ma benissimo con buona pace del buon Mattia Di Gaudio che ora lo giocherà al lotto sulla ruota di....... Napoli !

 

Manuel Cecchinelli

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

2019  A.S.D. Golfo Dei Poeti  By Simone Covre - Theme By Globbers 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione "Informativa Cookie"