logotype

A.S.D. Golfo Dei Poeti Benvenuti!

Resoconti

4° Superleivi….”ed io, tra di voi”

Il successo di Charles Aznavour (titolo originale. Et moi mon coin, 1970) potrebbe rappresentare la degna colonna sonora di quanto capitato alla IV° SuperLeivi la scorsa Domenica; solo Davide Cavalletti, della A.S.D. podistica Peralto (chapeau!) si pone, per un battito d’ali (13 sec.), tra l’arcigno Khalid Gaout ed il conseguimento della decima vittoria stagionale.

Gara costantemente all’attacco, quella condotta dal frontman giallonero, in una continua oscillazione tra terzo e secondo posto, esemplare mix di generosità e sagacia tattica.

All’arrivo e durante la premiazione consueti sorrisi, gentilezza e modestia da parte dell’atleta della Società sportiva Golfo dei Poeti, qualità, abbinate alle indubbie sportive, che gli valgono evidenti e meritate manifestazioni di ammirazione ed affetto di tutto l’ambiente dei runners.

Tra gli arcigni presenti alla gara lo scrivente (95°), la cui prestazione è stata inficiata da puntura di insetto, e Luca Pietronave classificatosi in 135° posizione.

 

Manifestazione ben partecipata (195 atleti alla partenza) ed ancor meglio organizzata da parte della Società Entella Running (da oscar la focaccia del ristoro) con percorso caratterizzato da saliscendi continui e da un misto sterrato-asfalto; da cartolina gli scorci panoramici sul Golfo del Tigullio.

Da tornarci! 

3° Trail del Salame

Khalid RE LEONE VINCE LA STRAFRIGIDO

STRA-KHALID  VINCE A MASSA E SALE A QUOTA NOVE SUCCESSI STAGIONALI

 
MASSA.  E ora non chiamatela più Strafrigido ma STRA-KHALID. Non ce ne vogliano gli amici dell'Unione Veterani dello Sport di Massa e quelli del Corrilunigiana, ma il portacolori dell'A.S.D. Golfo dei Poeti ha STRACCIATO  una concorrenza nobilissima vincendo allo sprint la XIIa edizione della corsa che prende il nome dal fiume massese. Re Leone ha infatti preceduto sotto lo striscione dell'arrivo ottimi atleti del calibro di Andrea Lazzarotti dell'Atletica Massa Carrara e di Stefano Ricci, beniamino locale ed esponente di spicco dell'Apuania Running.  L'inarrestabile Khalid, dopo il successo di Deiva, coglie quindi  la nona vittoria stagionale puntando con decisione alla "double manita" (dieci vittorie dieci) che potrebbe già conquistare domenica prossima a Leivi in provincia di Genova.

Ma passiamo alla cronaca della Strafrigido che ha visto Khalid scattare subito al comando insieme al gruppo dei migliori: ritmo impressionante di quasi 3 minuti a chilometro per il trio meraviglie composto dall'Arcigno, da Lazzarotti e da Ricci che creano subito una severa selezione. Poi al secondo passaggio sul traguardo inizia una vera e propria lotta psicologica tra i tre fatta di scatti e controscatti e di mosse per sfiaccare l'avversario. 

Ma  Khalid è bravissimo a gestire la testa oltre che le sue potentissime leve e, alla fine, non solo non cade nella "trappola tesa dai massesi" ma riesce ad imporsi di forza e di esperienza sotto il gonfiabile dell'arrivo. Tra gli arcigni presenti, da sottolineare l'ottima prestazione di Luca Landucci, e le belle prove di Luca Pietronave, Massimiliano Ercolini e Lorenzo Paita mentre gli arcigni Manuel Cecchinelli, Marco Mazza, Davide Angelinelli, Alice Ivani e Pierluigi Angelinelli hanno onorato la maglia portando a termine la loro fatica con grande determinazione.

11^ MARCIALONGA RUNNING

Marcialonga Running: che spettacolo!
Domenica primo settembre in concomitanza con le mie "ferie" estive ho avuto l'occasione di partecipare all'undicesima edizione della nota corsa podistica che prende il nome di Marcialonga Running.
Una corsa a dire poco bellissima.
Uno scenario, la Val di Fiemme, che non ha bisogno di presentazioni, un'organizzazione seria e precisa tra le migliori che la mia "carriera podistica" mi ha fatto conoscere, un'accoglienza meravigliosa, un percorso bellissimo, insomma tutto quello che serve a un Runner per potersi godere la sua fatica.
Fatica che personalmente ho poco sentito perchè ampiamente ripagata anche dagli incoraggiamenti del pubblico lungo il percorso che addirittura ti incita per nome (ndr leggevano il mio nome stampato sul pettorale!!).
Venticinque chilometri e cinquecento metri che da Moena hanno portato millecinquecento podisti fino a Cavalese attraversando numerosi e incantevoli borghi.
Ottimo anche il pasta party finale con la pasta preparata dagli Alpini e con le mele e lo strudel, tipici prodotti locali.
Numerosissime le premiazioni per gli assoluti e le categorie, con addirittura tanti premi ad estrazione dove, ahimè, per un numero ho perso un ricco cesto di prodotti locali....pazienza ci riproverò il prox anno!
Contentissimo per la mia prestazione che non mirava assolutamente al cronometro ma al piacere di correre, chiudevo la mia gara con la gioia di tagliare il traguardo mano a mano con mio nipote che mi aspettava all'arrivo contentissimo di ricevere Lui la mia medaglia!
ARCIGNIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII
Alla prossima edizione.

Classifiche ufficiali

KIBOR WILLIAM TRIONFA NELLA MEZZA DI ARENZANO, TRE GLI ARCIGNI PRESENTI

KIBOR TRIONFA  NELLA MEZZA DI ARENZANO. TRA GLI ARCIGNI IN EVIDENZA MAFFEI
MENTRE LORGNA E CECCHINELLI SI FANNO UNA ...ROSSA DI PIAN DELLA MUSSA...

ARENZANO (GENOVA), Il keniano William Kibor del GP Parco Alpi Apuane domina la Mezza di Arenzano davanti a Nasef Ahmed e a Biwott Nicodemus in un podio tutto straniero.
Tempo stratosferico di 1h 04 e 39" per il vincitore che conferma di attraversare un ottimo periodo di forma.

Tra gli Arcigni dell'A.S.D. Golfo dei Poeti in evidenza  la bella performance di Andrea Maffei, atleta completamente ristabilito dopo l'infortunio e lanciato verso la maratona, mentre Gigi Lorgna e Manuel Cecchinelli hanno difeso con onore la maglia canarina anche se la società Wedosport (che cura i cronometraggi) ha preso una clamorosa cantonata sbagliando tempi e classifica dei due (stiamo per onore del vero aspettando scuse e rettifica altrimenti ci rivolgeremo alla Corte dei Diritti degli Atleti di Strasburgo....!!!!).

Per il resto la corsa è stata ottimamente  partecipata con quasi 800 presenze e caratterizzata da un bel gadget (borsone della Diadora) con un corposo kit di diversi ed utili prodotti farmaceutici per la salute.

Affascinante il percorso tutto pianeggiante che ha portato gli atleti da Arenzano a Varazze e ritorno passando da Cogoleto sulla pista ciclabile del lungomare omonimo.
Particolarmente suggestivi i passaggi attraverso le fresche e gocciolanti gallerie scavate nella roccia quanto mai agognate dagli atleti spossati dall'arsura e dalla pesante cappa di umidità.
Ristoro all'altezza con focaccia ligure alle cipolle, alle olive, crostata e frutta per tutti.

La serata si è chiusa per Gigi Lorgna e Manuel Cecchinelli,  con una deliziosa fritturina di pesce (acciughe, calamaretti et cetera) gustata nei carrugi di Arenzano in compagnia di una fantastica birra rossa aromatica prodotta in Pian della Mussa (provincia di Torino) da una sorgente sita a 1800 metri di altezza.
Per i due eno-gastro-cultural runners non poteva esserci epilogo migliore,,,,,,

 

JAMAILI VITTORIA E RECORD A LARI. BENE GLI ARCIGNI

Lari (Pisa). Jamaili del GP Parco Apuane trionfa a Lari nella 4^ edizione della "Corri' n Castello" davanti a al greco Magriotelis (La Galla) e a Gesi (Cellfood Teams) in una gara molto combattuta che ha visto al via 200 atleti. Il portacolori del Parco delle Apuane ha stabilito il record della corsa percorrendo i 10 chilometri dell'anello sotto i 34 minuti, un tempo stratosferico che dimostra la grandissima condizione atletica del fuoriclasse marocchino. Per il Gs Golfo dei Poeti erano presenti Roberto Ismari che, nonostante qualche problema muscolare, ha terminato con grande determinazione la propria fatica e Manuel Cecchinelli che ha difeso dignitosamente i colori societari.

Buona la performance di un altro atleta spezzino Andrea Romano della Spectec, alla sua seconda apparizione in questa manifestazione. Ottima l'organizzazione della Polisportiva il Castello e della US Juventus Lari che hanno allestito un gustoso ristoro finale a base di bruschette toscane, cocomero e frutta. Stupendo il percorso in saliscendi tra le dolcissime colline toscane cicostanti ed arrivo suggestivo nel Castello dei Vicari, dopo 100 scalini       ( erano 95 li ho contati !) di passione. Insomma un'esperienza da ripetere insieme agli Arcigni.

2019  A.S.D. Golfo Dei Poeti  By Simone Covre - Theme By Globbers 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione "Informativa Cookie"