logotype

A.S.D. Golfo Dei Poeti Benvenuti!

Accessorize

Da bambina non ho mai amato granché le Barbie, preferivo giochi decisamente più ruspanti. Ma delle suddette bambole, a parte l'infiammabilità,  mi piaceva solo un particolare: l'improbabile gamma di accessori. Il camper di barbie. la jacuzzi. Il tagliaerba. La poltrona del dentista...

 Prima di superare lo stadio di pivella da corsa non immaginavo nemmeno lontanamente che i podisti potessero avere un altrettanto variegato equipaggiamento, e che determinati oggetti fossero davvero così utili durante la corsa.

Questa mattina faceva un freddo cane, ma proprio quello che ti entra nelle ossa e ti sussurra dolcemente "divano..divano..cioccolata..camino.." nelle orecchie. Quel freddo successivo a una umidissima notte di pioggia mista a neve che ha imbiancato le colline circostanti, quel freddo di una mattina pallidissima in cui il cielo è color del mal di mare...

Insomma, stavo uscendo per una sgambata e mi sono un attimo guardata: fascia invernale, scaldacollo, guantini, garmin, maglia termica, maglietta (ovviamente con il nome di qualche gara, giusto per tirarsela un po' ;P), pantaloncini 3/4, fascia porta-oggetti (comodissima per una come me che ha l'abitudine di portarsi dietro un sacco di cose e non sa mai dove metterle, e che necessita di tanti fazzoletti per soffiarsi il naso che cola ininterrottamente), gambali ( non avevo coraggio a scoprire il polpaccino alle intemperie), calzini tecnici, le mie fedeli Brooks Ghost 5 color grigio e verde ramarro, felpina soffice con le maniche belle lunghe. pronta per la guerra, in pratica.

 Sembra incredibile che  tutti questi oggetti non fossero addosso a 19 persone ma a una sola. E la cosa mi ha un po' galvanizzata, invece di farmi sentire vagamente decorata come un albero di Natale: ho pensato a cosa potrei appendere alla cintura portaoggetti, visto che è portaoggetti. Il pensiero successivo è stato: beh, potrei attaccarci il cane, idea subito smorzata dal fatto che questa mattina mentre uscivo al freddo, il cane in questione mi guardava con una nota di derisione. Deve aver detto "ma dove cavolo vai?" in canese, mentre mi chiudevo la porta e il calduccio di casa alle spalle, diretta verso i 50 minuti di accessoriato paradiso.

Roma si avvicina.

il mio prossimo accessorio sarà un cappellino da pioggia, l'esperienza del k-way è stata drammatica, da ripetere solo in caso di nubifragio.

 Ma correrò mai durante un nubifragio????

PS: ci tengo a precisare che la tenuta da rambo non fa correre più veloci. 

Commenti   

 
0 #1 Jacopo 2013-01-18 08:37
Grande Cate! Roma sarà un'esperienza bellissima!
Citazione
 
 
0 #2 daniele 2013-01-20 21:31
Da quel che ho capito oggi a Torre del Lago hai avuto risposta alla tua domanda!! :-)
Citazione
 
 
0 #3 CaterinaPagano 2013-01-24 10:21
si, decisamente il k.way e inutile! ;P
Citazione
 
2020  A.S.D. Golfo Dei Poeti  By Simone Covre - Theme By Globbers 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione "Informativa Cookie"