logotype

A.S.D. Golfo Dei Poeti Benvenuti!

Sleepless

Avete presente quelle idee che ti tengono sveglio la notte, e che ti pungono quasi come degli spilli mentre ti rotoli agitato sul cuscino e non c'è verso di dormire, al punto che alle 2 di notte ti alzi e cominci a metterle per iscritto, sperando in un po' di pace, e contemporaneamente tirando giù una discreta dose di colorite imprecazioni perchè fra 5 ore suonerà la sveglia implacabile (alla sveglia non gliene frega niente se hai dormito o no)? Ecco. Nemmeno io ce l'ho ben presente:  alle 2 di notte ho continuato a non dormire e a non imprecare ma nemmeno mi sono alzata, perchè il 10 giugno si sta ancora troppo bene sotto le coperte per affrontare la gelida notte.

 

Nemmeno avessi bevuto una spremuta di peperoni invece della camomilla, le ore scorrevano regolarmente lentissime, e così ho avuto modo di dare una organizzazione logica a quello che mi passava per la testa. fra le varie, ovviamente, citerò quelle relative alla corsa, visto che è l'argomento della rubrica.

Ripensavo a domenica, a Varese ligure circondato dai fiori. Incredibile, il vegliardo di cui ho parlato nell'articolo precedente ha partecipato alla 12 km, alla tenera età di 84 anni, sempre più mitico e gagliardo. Con la solita maglia di una maratona di chissà quanto tempo fa, si è presentato però con le scarpe da running "moderne". Stima.

Massi D'imporzano mi ha fatto notare che due anni fa, alla fine della 12k mi ero sdraiata sul nastro dell'arrivo..non me lo ricordavo mica più? E gli arcigni allora presenti erano venuti a prendermi per portarmi in fondo. Quest'anno, nel dubbio, ho corso la 21k. Perchè? lo ammetto come lo ammetterebbe un alcolista- mi è presa questa mania della classifica chilometrica ( e per fortuna non solo a me, da' sollievo sapere che ci sono altri matti con cui condividere i propri disturbi ;P).

 

Ripensavo al Trail, che è a settembre, ma che in realtà è alle porte. il che significa che sarà un'estate densa di impegni. Ripensavo a quelle facce che giungevano a Campiglia dopo il Microonde, o dopo il passaggio da Golgota e via Crucis. Erano facce pallide e felici. E' impossibile non voler essere partecipi di questo evento, anche se le tutte le piante della nostra vegetazione pungono, mordono graffiano o tagliano, anche se i gradini sono migliaia e quando il sole li riscalda sembrano tante griglie per cuocere le costolette di maiale. Dico..è impossibile non voler essere partecipi di questo evento che, per un giorno,  crea in questa piccola città un'atmosfera assolutamente nuova e diversa; perchè al di sotto di quelle rocce impervie, di quella vegetazione aspra e di quei gradini infiniti c'è il Mare. Con la M maiuscola, perchè non è il mare delle fighette da spiaggia ma il Mare che richiama mezzo mondo, quell'entità mutevole che ha incantato artisti e poeti, con cui l'uomo ha lottato e lotta strenuamente per pochi fazzoletti di terra, che ti toglie le parole appena giungi al Suo cospetto.

Detto ciò..poco prima del suono della sveglia mi sono addormentata. Giusto in tempo per rendermi conto che avevo sbagliato a puntarla, oggi lavoro di pomeriggio e non c'era necessità di alzarsi alle 7. E adesso una bella corsa! Buona giornata arcigni!!!

Commenti   

 
+1 #1 brumenca 2013-06-11 11:13
eh si Caterina ne hai fatta di strada (quella cate che si sdraiava sul traguardo?????? ??) adesso abbots maratone 21km con un entuasiasmo e una felicità nel correre contagiosa .........ciao a presto e tante gare assieme!!!!!!!! !!!!!! Bruno
cinghiale
Citazione
 
 
0 #2 DavideAnge 2013-06-11 16:47
Grande cate..tra l'altro sei andata a razzo..complime nti..!!!!! :D
Citazione
 
2018  A.S.D. Golfo Dei Poeti  By Simone Covre - Theme By Globbers 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione "Informativa Cookie"