logotype

A.S.D. Golfo Dei Poeti Benvenuti!

 A cura di Jacopo Borniotto

Estate.....quasi...

Sorry se non sono preciso a postare le mie traileggianti idee...ma è un periodo pieno pieno di impegni.

Pare che il lungo inverno sia ormai alle nostre spalle. E dietro alle nostre scarpe tanti tanti km di asfalto, cemento, tartan, terra, neve, fango. Di sudore, imprecazioni, risate, abbandoni, soddisfazioni, piccole sconfitte e grandi vittorie.

Estate. Mare, olio solare, canoa, tuffi, caldo…e sudore anche se non si corre. Tempo di sagre, di bagordi, feste in spiaggia. Ringrazi Dio che ci ha donato l’intelligenza necessaria a trasformare inutili cereali in Birra ogni volta che apri il frigo…. Gli zoccoli di Portovenere prendono il posto delle scarpe, “quelle belle”, del lavoro e delle Mizuno, delle Nike, delle Adidas e delle Saucony. Le Salomon sono sul terrazzo, coperte, ad asciugare dopo le ultime fatiche. Asciugano da tempo. Meglio che non puzzino. In realtà le devo gettare, sono ormai morte….ma mi spiace separarmi da loro.

Leggi tutto: Estate.....quasi...

Un bel lunghetto...

Puff…puff…puff….

Che fatica che ho fatto! Bellissima 5° edizione della ormai “classica” Saliscendi. Una cosa mi rimbalza per la testa da ieri mattina….ma come si fa a non essere Arcigni? Eravamo in tanti. Chi veloce, chi velocissimo, chi più lento e chi ancora più lento. Ma alla fine tutti insieme, a festeggiarci. Rispetto ad altre Società presenti sul territorio abbiamo “riempito” la manifestazione divertendoci e facendo divertire. E, fra le altre cose, bazzecole tipo primo assoluto e tanti altri premi. Insomma…oltre che stare in compagnia si portano a casa anche dei premi.

Said that….vorrei potervi ispirare per i vostri prossimi giri trail nello spezzino, in modo da invogliarvi a lasciare la sicura strada per intraprendere il pericoloso viottolo nel bosco. Vediamo un po’ cosa trovo nel mio database di percorsi….magari lo possiamo fare martedi sera, nella classica notturna.

Leggi tutto: Un bel lunghetto...

Come una volta....

Quando sono a San Remo, per lavoro, mi piace andare a prendere il gelato da Grom. Ho avuto la fortuna di conoscere uno dei due fondatori, Federico Grom, ed apprezzare la “rivoluzionaria” idea di questa gelateria (Da Torino, a New York, a Tokio): fare il gelato “come lo si faceva una volta”. Piacere di bimbo nel vedersi arrivare il cono con “Crema-come-una-volta”. Ricordi che affiorano. Non di gelati, ma di corsa: della Abbots. Notte buia e nera, e fango, e salita. L’alba. La fatica. L’arrivo: con tanti Arcigni pronti ad aspettarci dopo 28 ore di gara. Crema. Come una volta. Ho ripreso mercoledì dopo l’arrivo a ricorrere. E forse ho ricorso come-una-volta. Non mi piaceva correre. Poi ho cominciato. E forse ho risentito le stesse sensazione che avevo tanti anni fa. Come una volta. Non mi preoccupano i tempi che devo tenere, i km che devo fare. Calze di spugna, non calzini tecnici. Maglia Ragno cotone e lana, perché quella solo di lana ti pizzica. Felpa. Nessuna maglia tecnica. Nessun ritrovato tecnologico. Io ed un paio di Mizuno. Io e la strada che dovevo percorrere. Non avrei mai immaginato che sarebbe finita a Bobbio, a fianco di una abbazia vecchia di 1400 anni. Ieri sera a cercare un sentiero nuovo, perdendomi con i colleghi della Canottieri. Le stesse sensazioni, come una volta. Correre tanto per correre. Correre perché mi fa star bene e mi fa sentire il fiatone in salita.

Leggi tutto: Come una volta....

2022  A.S.D. Golfo Dei Poeti  By Simone Covre - Theme By Globbers 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione "Informativa Cookie"