logotype

A.S.D. Golfo Dei Poeti Benvenuti!

 A cura di Jacopo Borniotto

Mamma esco!

Sembra l’inizio di qualche sketch dei “Soliti Idioti” ma, qui, l’unico idiota sono io che prendo parto e vado. Prima lo dicevo alla mia mamma, ora lo dico a mia moglie Francesca. Negli occhi di entrambe leggo un filo di tristezza ed apprensione mentre, carico come un mulo, mi lancio giù per le scale del condominio. Mesi fa un bellissimo articolo di mr. Marco Vendramel, mio personale guru trailer, sottolineava le differenti frasi che utilizza in famiglia per quando va a correre. Frasi innocenti che, in realtà, nascondono kM e kM, salite e sudore. Dire “Vado al bar ad ubriacarmi con gli amici” forse avrebbe un effetto più tranquillizzante sul clima della famigliola. Ormai, come trailer consumati, le frasi canoniche diventano:

Leggi tutto: Mamma esco!

AbaBruno Trail

Perché?

Perché anche questa volta ci sono cascato? Altra  gara in programma altro massacro.

Ti domandano “Ma come fai?”. Risposta, semplice nella lucida follia: “Corro”. E difatti, riflettendoci la cosa è molto semplice. So da dove devo partire e so, più o meno, dove devo arrivare. Tutto quello che ci sta nel mezzo è a mia disposizione per correre, camminare, abbambinare, strisciare, esalare. E’ una cosa talmente facile che gli uomini delle caverne lo facevano. Gli aborigeni nella savana lo fanno ancora. Ed io sono fortunato: non mi segue nessun mammifero quattrozampe che vuole mangiarmi. Eppure ansia, paura e perdita di determinazione affiorano bastardi nei miei pensieri.  Suona la sveglia all’alba e vorrei piangere. Mi insulto mentre da ore il diluvio non mi da tregua e non c’è cm2 che non sembri una palude del Mekong.

Leggi tutto: AbaBruno Trail

Dopo la Maratona...

La Maratona per me è una bellissima esperienza. Riuscire a fare quello che il normale senso delle persone pensa sia impossibile non ha prezzo (poi ti chiedono: Uh la Maratona…ma quanti km? E tu devi rispondere: quella media:  150 km). E’ una emozione enorme tagliare il traguardo. Nell’ultimo km mi viene sempre in mente la canzone della pubblicità della Swatch di qualche anno fa “How long is a Swatch minute?” http://www.youtube.com/watch?v=17zb_H2ENfU  mentre ripenso a tutti i sacrifici, le ore di allenamento, il dolore avuto, i crampi.

Leggi tutto: Dopo la Maratona...

2022  A.S.D. Golfo Dei Poeti  By Simone Covre - Theme By Globbers 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione "Informativa Cookie"